Homepage

Esperienze di partnership nella provincia di Pavia


 
Esperienze di partnership nella provincia di Pavia

Grazie al lavoro della Camera di Commercio di Pavia che da anni raccoglie l’impegno delle imprese pavesi in ambito di Responsabilità Sociale d’Impresa, abbiamo potuto organizzare un elenco delle aziende del territorio che gestiscono il loro business intraprendendo progetti a sostegno della collettività attraverso: donazioni e mettendo a disposizione i propri spazi e le proprie competenze.

 

1) Tenuta Molina TavernaCilavegna

L’azienda è nata nel 2009 dalla volontà di tre fratelli che hanno voluto investire sul territorio d’origine in cui vedono grandi potenzialità. I fratelli Banfi hanno creato un’azienda agricola innovativa basata sulla multifunzionalità e sulla sostenibilità ambientale ed economica. La principale attività svolta all’interno dell’impresa agricola a cui si affianca l’attività di ristorazione. L’azienda adotta strategie di innovazione al fine di ridurre i consumi energetici e la quantità di rifiuti smaltiti. (Da sempre produce compost per ammendare il terreno utilizzando la parte organica della raccolta differenziata e la cenere del camino. Inoltre, nello scorso mese di ottobre, è stata installata una caldaia a cippato di legna per provvedere al fabbisogno di ACS e riscaldamento). Grazie alle innovazioni adottate, l’azienda è riuscita a ridurre del 70% il costo di riscaldamento dei locali e ad azzerare le emissioni di CO2 derivanti dal riscaldamento, a beneficio dell’ambiente e del territorio.

Per quanto riguarda il rapporto con la comunità, l’azienda ospita presso la propria struttura un’associazione senza scopo di lucro che presta servizio di ippoterapia a disabili psichici e fisici e partecipa al progetto fornendo servizio di pensione ai cavalli dell’associazione ad un prezzo conveniente e mettendo a disposizione un campo e una club house per svolgere le attività terapeutiche. I beneficiari del progetto di collaborazione sono tutti disabili che vogliono intraprendere un progetto terapeutico a contatto con la natura, che possono contare sull’assistenza di un personale esperto e qualificato che fornisce aiuto anche ai loro famigliari.

 Risultati/vantaggi per l’impresa:

-        - acquisizione di competitività;

-        - notevole riduzione dei costi;

-        - miglioramento dell’immagine e della reputazione aziendale;

-        - grande motivazione e senso di appartenenza del personale;

-        -  miglioramento del rapporto con i clienti, i fornitori, con i partners commerciali e con le    i stituzioni e la        comunità locale;

-        - grande miglioramento dell’organizzazione dell’attività.

 

2) La Fattoria delle Ginestre, Montebello della Battaglia

La Fattoria delle ginestre è una ditta individuale costituita nel 2006 che svolge attività di azienda agricola, di agriturismo culturale e di fattoria didattica. L’obiettivo principale dell’azienda è la realizzazione di progetti di matrice creativa che favoriscono lo sviluppo e il benessere di grandi e piccoli in un contesto naturale. È particolarmente attenta alla valorizzazione del territorio e, a questo fine, l’azienda si impegna nell’organizzazione e nella promozione di progetti e iniziative per bambini, adulti e famiglie, molti dei quali hanno proprio il territori e la sua cultura come protagonisti. L’azienda è estremamente attenta e interessata alla problematica ambientale e paesaggistica. Oltre a ridurre il minimo consumo di acqua e materie prime al suo interno, avvia progetti ed iniziative originali per educare i bambini a non sprecare tali risorse.  

Comunità: la Fattoria delle ginestre sostiene svariati programmi ed attività che si occupano delle problematiche ambientali, nonché attività culturali, come feste, concerti, passeggiate storiche, seminari e giornate di informazione. È inoltre impegnata nel sostegno dei “meno fortunati”. Da sempre garantisce l’accesso alla propria attività di tutti i soggetto in condizione di disagio sociale (disabili, malati, comunità di recupero), promuove e partecipa ad iniziative a favore di organizzazioni benefiche, come Unicef e Padri Missionari. Spesso l’azienda è frequentata da utenti, anche minori, inseriti in percorsi di sostegno. Si impegna dunque nel coinvolgimento delle altre imprese locali in iniziative a favore della propria comunità e della tutela del proprio territorio, sviluppa soluzioni innovative per affrontare i problemi ambientali e partecipa a reti e progetti per il recupero e la promozione di valori, della memoria storica e delle tradizioni. L’azienda ha promosso la realizzazioni di un Ecomuseo e ha coinvolto gli abitanti della zona in iniziative di volontariato.

 Risultati/vantaggi per l’impresa:

-         - migliorare il rapporto con i clienti, ma anche con le istituzioni locali;

-         - acquisire una notevole competitività;

-         - ridurre drasticamente i costi;

-         - migliorare la propria organizzazione aziendale.

 

 3) Il Focolare - Società Cooperativa Sociale Onlus, Cigognola

La Società opera nell’ambito dei servizi socio-assistenziali attraverso la gestione della “Residenza la Tua Casa” (RSA). La Residenza funziona in modo permanente nell’arco delle 24 ore, per l’intera settimana, per l’intero anno, e il personale socio-sanitario garantisce il dignitoso soddisfacimento dei bisogni primari e assistenziali sopperendo alle difficoltà che la persona ospite incontra. La mission che sta alla base della gestione si fonda sul lavoro dei soci che, proprio nella formula della Cooperativa Sociale, riescono a esprimere il meglio, non solo sotto il profilo professionale, ma anche sotto quello umano. La cooperativa prevede programmi di formazione e inserimento dei neoassunti, coordinata dall’Ufficio personale. Dal 2004 è attivo il pacchetto solidarietà a favore dei soci che prevede borse di studio e un contributo per l’iscrizione a scuola per i figli dei soci e l’istituzione di rotazione e solidarietà.

A favore della comunità i soci della Cooperativa rinunciano alla cena aziendale di Natale per devolvere in beneficienza il budget. La Cooperativa promuove differenti attività (l’iscrizione alla locale unitrè, spettacoli teatrali, il progetto “Festa dei nonni”), dona contributi per missioni in Africa e a sostegno di bambini adottati a distanza, fornisce a titolo gratuito materiale per l’assistenza a domicilio. Il personale svolge inoltre attività di volontariato d’impresa partecipando alle feste istituzionali della RSA.

 

4) La Piracanta Onlus - Cooperativa Sociale, Pavia

La cooperativa sociale La Piracanta nasce nel 1999 dalla volontà di un gruppo di giovani di fondare una cooperativa impegnata nell’inserimento lavorativo di persone in stato di disagio sociale. L’inserimento lavorativo avviene attraverso la sperimentazione sul campo di tecniche di intervento sul verde. Attraverso la formazione e l’aggiornamento continuo e costante sul lavoro, i soci sono in grado di aumentare le proprie competenze professionali e di offrire un servizio di qualità. L’obiettivo principale è quello di tutelare e difendere il patrimonio ambientale. La Cooperativa si occupa di manutenzione del verde, ma anche della raccolta di torner esausti e rifiuti ingombranti. Dal 2007 la Cooperativa ha stipolato una convenzione con UEPE volta a favorire il reinserimento dei detenuti; i soggetti interessati beneficiano in questo modo di borse lavoro temporanee ed entrano eventualmente a far parte della cooperativa. Svolge inoltre interventi volti all’integrazione dei disabili, ad esempio organizzano percorsi formativi adeguai assumendo soggetti con disabilità anche se esonerato dagli obblighi di legge.

Comunità: la Piracanta sostiene dal 2004 programmi ed attività che si occupano di problematiche ambientali in collaborazione con il CREA del Comune di Pavia, mettendo a disposizione della Comunità degli spazi verdi della sede della Cooperativa per iniziative ambientali e culturali, come corsi e laboratori di vario genere per gli alunni della scuola primaria. A partire dallo stesso anno, la Cooperativa ha iniziato a collaborare in rete con CSV Pavia e altre realtà del terzo settore per iniziative annuali di promozione culturale e commerciale (Bambinfestival, Mercatino Sociale, ecc) con un impiego economico pari al 2% del fatturato annuo. Al fine di favorire la comunità locale, La Piracanta ha creato nel 2005 una rete di associazioni e cooperative del terzo settore che trova nell’attività commerciale “il mercatino della Piracanta” un sussidio economico. Nel 2011, la Cooperativa ha inoltre presentato alla Fondazione Cariplo (in partenariato con ACLI, Coop, Sociale Progetto Con-Tatto, Coop. Sociale Liberamente e Coop. Sociale Arti e Mestieri) un progetto in materia di coesione sociale in una zona di Pavia.

 

5) ASM Voghera – Servizi energetici idrici e ambientali

PREMIO AZIENDE/ENTI SOSTENIBILI:

Il comune di Pavia ha deciso di attribuire, da quest'anno, uno speciale riconoscimento alle Aziende ed Enti del territorio, che si siano particolarmente distinti per sensibilità, disponibilità e professionalità nell'ambito della realizzazione di percorsi per l'inserimento socio+lavorativo a favore dei soggetti fragili, istituendo il "Premio Aziende / Enti Sensibili + Città di Pavia". In un momento di particolare difficoltà occupazionale, si è infatti ritenuto importante e significativo attribuire un riconoscimento ai soggetti che hanno collaborato con il Settore Servizi Sociali del Comune di Pavia, nell'accogliere all'interno del loro contesto organizzativo, cittadini socialmente fragili e a rischio di emarginazione, per permettere loro di arricchire le proprie competenze professionali, dando un contributo determinante allo sviluppo ed al benessere della nostra comunità. Abbiamo il piacere, pertanto di comunicarvi che il Comune di Pavia ha ritenuto di assegnare alla nostra Azienda tale riconoscimento.

 

ASM AIUTA CARITAS:                                                                                       

ASM Voghera Spa, a seguito di una delibera approvata dal Comune di Voghera, ha sottoscritto in Protocollo di Intesa con la Caritas Diocesana di Tortona relativamente al servizio di raccolta degli indumenti usati. La nostra azienda ha aderito con entusiasmo alla proposta del Comune che collabora con la Caritas Diocesana nella realizzazione di questo importante progetto anche in virtù della propria Mission Sociale, che negli anni ha visto Asm impegnata in iniziative volte a promuovere il miglioramento della qualità della vita della collettività. Va sottolineato inoltre che la raccolta continuativa e sistematica di indumenti usati è esplicitamente considerata, ai sensi della normativa europea ed italiana, come una frazione della raccolta differenziata dei rifiuti urbani. Per questo motivo, oltre al fine chiaramente solidaristico che ASM ha voluto dare a questa iniziativa,vi è anche un servizio ambientale che può essere valorizzato solo gestendo e controllando fin dall’origine i materiali come i rifiuti urbani indirizzandoli correttamente agli impianti autorizzati. Questa iniziativa servirà essenzialmente per contribuire a valorizzare un progetto di solidarietà della Caritas, salvaguardando l’ambiente con la riduzione del quantitativo di rifiuti immesso nelle discariche e realizzando un servizio che, soprattutto in questo momento di crisi congiunturale, è davvero utile alle nostre Città.

 

UN PASTO CALDO ANCHE PER CENA:

Dal mese di settembre i 14 ospiti del dormitorio di Voghera hanno un posto caldo anche per la cena, grazie a un’iniziativa della società di Voghera Ristorazione srl, del Rotary Club e del Banco Alimentare, che hanno deciso di aderire al progetto “Siticibo – diamo un pasto ai bisognosi”, già attivo presso molte città del nord Italia. Il progetto “Siticibo”, a livello nazionale, è promosso dal Banco Alimentare. Il Presidente di Voghera Ristorazione, Augusto Goroni, trova l’iniziativa ottima visto che, quotidianamente presso il Self Service gestito dalla società, viene avanzato molto cibo che viene buttato via. Dato che si tratta di prodotti genuini che vengono preparati nel rispetto di tutte le norme igienico-sanitarie, ci è sembrata una buona idea evitare questo spreco e nello stesso tempo aiutare chi ha bisogno, soprattutto in questo periodo di crisi.